Pagelle rossazzurre: SCIUDONE SUGLI SCUDI, CECCARELLI STATUARIO, CASTRO INFINITO
Domenica 19 Aprile 2015 16:58

 


Scritto da Enrico Di Grazia

 

TOP Sciandone 7,5
FLOP /

Gillet 7: sulla rete e la traversa del Latina non può nulla, ma quando può qualcosa, lo fa alla grande. La grande parata sul colpo di testa a botta sicura di Brosco gli vale il 7 in pagella.

Del prete 7: continua a crescere la condizione atletica dell’ex Crotone, così come crescono le sue prestazioni. Le sue sgroppate e i suoi traversoni, sia di destro che di sinistro, lo rendono uno degli uomini più in forma.

Sauro 6: partita attenta del centrale argentino, che quando deve iniziare l’azione è disastroso, ma in marcatura concede poco.

Ceccarelli 7: la migliore partita da quando il difensore indossa la casacca rossazzurra. Su ogni palla c’è lui, statuario e preciso, decisivo soprattutto nell’ultimo quarto d’ora con almeno due interventi determinanti.

Mazzotta 7: provvidenziale in copertura, puntuale quando spinge. Nel primo tempo mette in mezzo una quantità spropositata di cross, molti dei quali raccolti da Maniero.

Sciaudone 7,5: grandissima gara di quantità e qualità per Sciaudone, coronata della rete che ha deciso il risultato. Senda alcun dubbio tra i migliori dei suoi.

Rinaudo 6,5: prezioso come sempre nella fase difensiva, a volte è un po’ timido se deve ricevere il pallone. Ma quando lo fa, manovra bene e il gioco ne trae giovamento.

Coppola 6: partita sufficiente per Coppola, che sta ancora smaltendo un lungo infortunio. Buona posizione, grande pressing. Non si vede mai in avanti.

Rosina 7: è lui il grimaldello che scardina il centrocampo di Iuliano, specialmente nel primo tempo, con le sue folate improvvise palla al piede. L’assist per la prima rete di Maniero è una perla. Peccato per le difficoltà che ha a vedere la porta, il gol sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Castro 7: infinito e instancabile, nel primo tempo si fa trovare sempre al posto giusto per ricevere il pallone e orchestrare l’azione offensiva, nel secondo dà una grossa mano a supporto dei centrocampisti.

Maniero 6,5: è una presenza scomoda e martellante in mezzo alla difesa avversaria, ma un solo centro, a dispetto delle cinque-sei palle gol avute nel primo tempo, è obiettivamente poco per un attaccante del suo calibro. Nel secondo tempo dà tutto, fino all’ultima goccia di sudore.

Subentrati
Odjer 6: sostituisce uno sfinito Coppola al 68’. Prezioso il suo apporto in copertura, ma il gioiellino del Catania rischia più di un passaggio per la troppa leggerezza.
Escalante 6: entra per Sciandone a 15’ dalla fine. Importante la sua freschezza atletica in mezzo al campo a quel punto del match.
Capuano S. V.: gioca come terzo difensore negli ultimi 8’.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna